Latest news

Thursday, 25 April 2013

CR&S breaking news

Sturgis 1991 - Max Brun, Roberto Crepaldi, Willie G. Davidson and Carlo Talamo 

Roberto Crepaldi partner and founder with Carlo Talamo in 1992 of Numero Uno, the company based in Milan that, in the early 90's, successfully re-introduced the Harley-Davidson brand into Italy, and eventually founder of CR&S (Cafe' Racers and Superbikes), the man who created legendary bikes like the Britten V1000 which successfully competed in several races throughout the world, and more recently the incredible and unique Duu, left the CRS. A dry press release from his former company stated today that Roberto is no longer director and quotaholder of CRS /OMM Srl. The new CRS CEO will be Giorgio Sarti who will lead the company with the assistance of the other quotaholder Giovanni Cabassi

Roberto Crepaldi socio fondatore con Carlo Talamo nel 1992 della Numero Uno, la società di Milano, che nei primi anni 90 ha reintrodotto con successo il marchio Harley-Davidson in Italia, poi fondatore della CR&S (Café Racers & Superbikes), l'uomo che ha creato moto leggendarie come la Britten V1000, che ha gareggiato con successo in tutto il mondo, e più di recente la incredibile e unica DUU, ha lasciato la CRS. Un asciutto comunicato stampa dalla sua ex società ha dichiarato oggi che Roberto non è più direttore e socio della CRS/OMM Srl. Il nuovo Amministratore Unico è Giorgio Sarti che gestirà la società, con l'assistenza del socio Giovanni Cabassi.



1 comments:

Don Zauker said...

Crepaldi "al ga ul co dispar", dicono a Milano. Aveva già litigato con Talamo (altro co dispar) un sacco di tempo fa.
Avrà anche delle doti, ma per me è "gradevole" come un dito in un occhio.

Post a Comment

I commenti non firmati saranno rimossi.