Latest news

Wednesday, 31 August 2011

Lettera aperta a Special cafè


Carissimi,
Mi ha fatto piacere vedere le foto della mia Inazuma sul numero di settembre della Vostra rivista, che continuo a apprezzare (anche se, lo devo dire, soprattutto perché "in terra cecorum..."). Mi ha fatto invece meno piacere scoprirla in penultima pagina, tra le moto dei lettori. Non certo perché io non sia un lettore (vi rassicuro, vi leggo e anche con attenzione). Né tanto meno perché ritenga la mia moto meritevole di maggior spazio (o meglio: la mia Inazuma è "indiscutibilmente" un mito, ma solo per me e perché la guido io, mentre sono ben consapevole che di special più speciali ce ne sono a tonnellate: anzi, basta farsi un giro qua!).  Il punto è che, visto che avete riprodotto pedissequamente il primo post di questo mio blog, avrei almeno gradito che fosse citata la fonte, un piccolo link in omaggio allo sforzo, gratuito, che quotidianamente faccio per renderlo interessante a quelle decine di appassionati che ogni giorno ci accedono (molti dei quali, poi, sono vostri lettori). E, chissà, forse anche i comuni amici di Café Twin avrebbero apprezzato una citazione. No? Asky mi aveva avvertito che un prossimo numero di Cafe Special avrebbe avuto uno spazio per la mia Inazuma (mai richiesto, ma pur sempre assai gradito), ma in questi termini, scusate, la cosa mi lascia un po' perplito...
Con immutata stima e certo che avrete comunque pensato di farmi cosa gradita, romanamente vi saluto:
se vedemoooooo!
Luke

Inazuma Samurai



Credo di aver intuito che il numero 49, come il 46 per Valentino, è il numero preferito di... Valentino. Ed il Valentino di cui parlo è il forse meno famoso, ma non per questo meno biker, proprietario e ideatore della W800 che ho presentato solo qualche ora fa. Il nostro amico di Padova non frequenta l'Inazuma Cafè per caso, perchè anche lui è un portatore sano di GSX cafè racer. Queste sono le foto, che, a suo dire, presto saranno un reperto storico, perchè la stagione invernale vedrà la sua Inazuma sottoposta a massicce modifiche... Noi attendiamo fiduciosi.

Das Sportklassic



Questa special è opera del guru austriaco Walt Siegl. Lasciata adolescente la scuola d'arte per intraprendere la carriera di pilota motociclistico, Walt ha lavorato in Francia come macchinista in un cantiere ferroviario e come attrezzista e saldatore in Germania, Austria e Italia. Un lavoro con una acciaieria austriaca lo ha portato poi a Mosca, dove ha lavorato per il Ministero degli Esteri del suo paese. Nel 1985 si è trasferito a New York City. Da allora costruisce e guida motociclette old school. Nel 2007, si è trasferito armi e bagagli in un vecchio mulino nel sud del New Hampshire per dedicarsi alla costruzione di motociclette a tempo pieno. E, ancora oggi, partecipa a gare su strada alla guida dei suoi V-Twin...

Inazuma strikes again!



Luca mi manda le foto della sua gran bella special su base GSX750 del 1998, scattate professionalmente da Stefano Perrottoni. Le pubblico con entusiasmo, senza nemmeno passare dal via, insieme ai dettagli che Luca mi ha fatto avere. Interessante la convergenza di stili che presenta questa moto, la cui preparazione ha richiesto molte settimane, con il mio disegno della Lightning pubblicato a fine luglio. So: yeah: Inazuma rules!

Tuesday, 30 August 2011

Shimobros' nightrun


 by Shimobros, Shibuya, Japan, August 2011

The fortyniner




Era solo questione di tempo, e all'Inazuma Cafè si sarebbe fermata una fiammante W800 cafè (o piuttosto una tracker?). Questa, di Valentino, arriva da Padova: via i parafanghi e i fianchetti laterali in acciaio, sella color cuoio, serbatoio e fanali al crudo, nuovo fanale posteriore... Per le prestazioni: filtri aria conici, centralina, scarichi artigianali. Cool and easy...

We are back!



Sorry to keep you waiting! Now, please, start your engines...

Monday, 8 August 2011

Gone tanning!



Burn up...


Birba chi manca!
(foto del settantennale by Mr. Offensive)


Sunday, 7 August 2011

Icona

Via Silodrome (fossil fuelled machines), sicuramente uno dei miei blog preferiti

Chino!



 BMW R80 by Kevils Speed Shop... Mi viene voglia di boxer

Suzy Quatro


Via Racefit (Photo edited by Luke)

Iron & Resin



L'ultimo lavoro di Scott G. Toepfer è stata la promozione di questo nuovo brand californiano, dove l'odore pungente della vetroresina delle tavole da surf profuma i garage vicino le spiagge insieme all'aroma della benzina e dell'olio bruciato delle moto... Il video, come al solito, è esaltante.



Il manifesto di Iron & resin: "Born in a small, Southern California, blue-collar beach town, graced with world class point breaks and seaside racetracks, where ghosts of a once towering oil industry still linger in the shadows. Iron & resin is the brainchild of several friends who, after decades of collective experience building successful clothing brands, decided to turn back the clock and start anew. The result is a small, hand built collection of goods that draws heavily upon the founder’s own lifestyles and experiences. Forged in California... In a mass produced, disposable world, Iron & Resin is a product of “one-off” culture. Where men still build, by their own hands, the craft they ride, be it water or land. Our goods are carefully hand crafted and printed one at a time in California."

Saturday, 6 August 2011

Andreas V12: CBX 2000 cc!



Realizzata, in modo interamente artigianale, due anni fa in California da George Dillaway, ex paracadutista e appassionato di Chula Vista (San Diego)... Due monoblocco Honda CBX 1000, tanto acciaio e passione. Le foto parlano da sole, il video "suona" una meraviglia... E il metallo luccica come le corazze dei grandi cavalieri.

Lossa Engineering



Lossa Eng. builds bikes, all kinds of bikes. Customs, restorations, race bikes, cafe bikes and bobbers: "We also repair bikes. Japanese, British, German, Italian, it doesn't matter. If it's got 2 wheels and motor we can fix it." Enjoy the video and, if you can, August 7th there will be a great event in Signal Hill (CA).

Guzzi Espresso Machine


T3 California basis, 850cc, 76hp, 181kg (dry) built for John Purser (UK) 
by Kaffeemaschine - Hamburg (DE)

Friday, 5 August 2011

WM Inazuma


Inequivocabilmente Kawa W650, inquivocabilmente Wrenchmonkees, inquivocabilmente chiamata Lightning (inequivocabilmente, Inazuma in giapponese), inequivocabilmente bloggata... La stanno realizzando i ragazzi di Copenhagen per un gentlemen motorcycle club in Portogallo. Il suo nome è Mistress. Intrigante!



Free


"My first short film I made for film school. Motorcycles are a big part of life. I wanted to make a film to show how intimate we get with the road. Most people ride to get away from the daily grind and be alone. Even if you are riding with a friend, your own mind is what you have a conversation with. Others like to just take a drive in their car, but once you ride a motorcycle, the open road is never the same." Andrew Quinones

Colazione da Tiffany



Smiths, Veglia, Parrilla, Dell'Orto, Kehin, Mikuni, tutti rigorosamente in alluminio 18 carati e ghisa zecchina... (da Yoshi Museum).

50k: Oh yeah!


Più di 50.000 click in meno di 6 mesi di reale attività. 
Grazie ancora, siete grandi e non so come... ripagarvi? Ehehehe.

More than 50,000 hits in less than 6 months of actual activity.
Once again you are great: thank you, mercì, danke, 感謝, ευχαριστώ, شكرا

Thursday, 4 August 2011

Expressive bikes and lamb chops!



If you love custom motorcycles, live bands, good food and engineering, you shouldn’t have missed the Expressive Motorcycles & Lamb Engineering’s open day in Salisbury (Wessex - UK) last July 23rd… Did you? No problem Red Max (Outtacontrolla5969) took some good shots for us with his I-phone (God bless it!). Lo so, lo so, il Wessex vi viene lontano. Ma questi scatti "de panza" mi sono piaciuti da morire.

R100 Cafè racer



BMW R100 by Yoshi Garage - California - 2010

Short track superstar




Pochi marchi italiani come Ducati sono ancora oggi ricchi di fascino e di richiami ai successi sportivi. Eppure, pur senza raggiungere i vergognosi comportamenti della Motoguzzi, Ducati insiste nel trascurare, o almeno sottovalutare, una intera fetta di mercato: quella dei motociclistici che amano la meccanica nella forma e sostanza delle moto classiche. Ed ecco che le Ducati che preferisco sono quelle che non sono un catalogo. Questa di cui parlo oggi, poi, nemmeno gira su strada. Ma su anelli sterrati. E, poco meno di un anno fa, è passata alla storia (tutte le photo by AZJohnny ad eccezione della prima tratta da 2wheeltuesday). Se vi intriga, continuate a leggere.

Tuesday, 2 August 2011

Sketching about lightning


...Inazuma: idee per l'estate in città

GS 1100 "Osella"



Io me la ricordo bene la Suzuki GS 1100. Era proprio gli inizi degli anni 80 e l’aveva il mio “capitalizzatissimo” e non emulabile amico Carmelo. C’era anche il GS 550 per chi non voleva esagerare. Perché col millecento di esagerazione si trattava… Non s’era mai vista una cilindrata così prima. O almeno, così la vedevano quelli che come me si accontentavano di un vespone o di una CB350 già vecchia di qualche anno.

Iron Bikers in Paris



Per la prima volta “le Circuit Carole” ha ospitato il 25 e il 26 giugno di quest’anno il raduno Iron Bikers di moto d’epoca e cafe racers. “Carole” come la chiamano in Francia è l’unica pista motociclistica nella zona di Parigi da cui dista circa 15 km, nei pressi dell’aeroporto Charles de Gaulle. Iron Bikers è stato pensato come raduno, prove libere e swap & meet per tutti i motociclisti amanti delle moto classiche dagli anni 50 agli anni 80. Non male… Davvero non male.